19.9.17

VACCINI FORZATI E BIMBI CAVIE

di Gianni Lannes


Il ministero della cosiddetta “salute”, o meglio insanità, in accordo con l’istituto superiore di sanità (al cui vertice spicca l’ex attore Gualtiero Ricciardi), dopo l’ordine impartito da Obama alla Lorenzin (presente Sergio Pecorelli e Raniero Guerra) a Washington il 29 settembre 2014, ha stabilito di realizzare una sperimentazione coercitiva di massa su tutti i bambini italiani. Infatti, attualmente non esiste nessuna ricerca scientifica al mondo sulla somministrazione multipla di 10 o più vaccinazioni obbligatorie. Quanto costerà al popolo italiano tutta questa macelleria farmaceutica, in termini di reazioni avverse anche gravi e letali, a danno di chi si è appena affacciato alla vita?


UNA LEGGE PER STRAPPARE I BAMBINI AI GENITORI IN ITALIA



di Gianni Lannes

I bambini nel belpaese non sono mai soggetti bensì oggetti di speculazione, ovvero merce pregiata. Massima attenzione, anzi allerta: l'azzeramento della patria potestà prevista dal decreto Lorenzin (il ministro che ha confuso batteri con virus saltellanti) torna in una norma di prossima approvazione.

Al peggio non c’è mai fine per chi si è appena affacciato alla vita. Ecco purtroppo un altro grave pericolo in agguato. Sei deputati del movimento 5 stelle (Agostinelli, Bonafede, Businarolo, Colletti, Ferraresi e Sarti), hanno presentato il disegno di legge 4299, che alla lettera recita: “Modifica dell'articolo 403 del codice civile, in materia di intervento della pubblica autorità a favore dei minori”. In realtà, si tratta di un bieco espediente per togliere i figli a madri e padri naturali. Ecco testualmente cosa prevede:

“Art. 1.  1. L'articolo 403 del codice civile è sostituito dal seguente:
 «Art. 403. – (Intervento della pubblica autorità a favore dei minori). Quando il minore si trovi in uno stato, accertato o evidente, di abbandono morale o materiale e, comunque, per le condizioni in cui è allevato, si trovi esposto a grave pericolo per il suo benessere fisico e psichico, la pubblica autorità, preferibilmente a mezzo degli organi di protezione dell'infanzia, lo colloca in un ambiente sicuro, sino a quando si possa provvedere in modo definitivo alla sua protezione, valutando, in via prioritaria, la possibilità di una collocazione presso parenti entro il quarto grado di accertata idoneità.

 Dunque, l'obiezione alla coercizione vaccinale è uno dei motivi di annullamento della patria potestà in base all'ennesimo abuso di potere dello Stato italidiota.

VACCINI: INCHIESTA SULLE VITTIME



Le autorità italiane sostengono che in Italia i vaccini non hanno mai fatto una sola vittima. Eppure, scorrendo i dati ufficiali, si scopre che la realtà è un’altra. Le vaccinazioni in Italia, a partire dalla strage di Gruaro nel 1933 (sperimentazione segreta del vaccino antifterico) hanno provocato un numero incredibile di vittime passate a miglior vita, oltre ai danneggiati, risarciti dallo Stato italiano soltanto a partire dal 1993, grazie alla legge 210 del 1992.

Per chi volesse partecipare e sostenere concretamente questo progetto di inchiesta giornalistica libera e indipendente a 360 gradi, al fine di ricostruire con prove istituzionali la grave situazione, può fare una donazione al seguente conto corrente di Poste italiane:


  iban:

IT80 J076 0115 7000 0009 3227 742

VACCINI: NUOVI APPUNTAMENTI CON GIANNI LANNES

       

VACCINI: ZAIA RINGRAZIA LANNES



VACCINI: OBIEZIONE CIVILE




di Gianni Lannes

Che fare per non far marchiare i propri figli e rischiare di danneggiarli a vita? Passare all'azione mettendo in pratica la pacifica disobbedienza civile. Tra i genitori spesso c’è una gran confusione tra vaccinazioni obbligatorie, consigliate, raccomandate e facoltative. Ecco la prassi da seguire per esercitare attivamente il diritto a non sottoporre i propri pargoli alle vaccinazioni obbligatorie in base alle norme vigenti. 

18.9.17

GIANNI LANNES A VENEZIA CONTRO LE VACCINAZIONI DI MASSA


di E.B.
 
A Venezia con la testa sto guardando un Uomo con gli occhi incandescenti come la lava.




PROSSIME CONFERENZE DI GIANNI LANNES



LO STATO NON HA IL DIRITTO DI IMPORRE L’OBBLIGATORIETA’ VACCINALE





di Gianni Lannes

Non c’è qualcosa di meglio, e i peggiori sono proprio i politicanti italidioti che speculano sulla coercizione vaccinale imposta dallo zio Sam. Insomma, non sono i soliti fantocci a concretizzare progetti di potere, è il sistema di dominio sempre più militarizzato (alla voce Eurogendfor), a realizzare iniziative di democidio, a partire dagli esseri umani più indifesi. Il prossimo ed imminente passaggio sarà la militarizzazione della salute pubblica.

VACCINI OBBLIGATORI: IL SINDACO PUO’ ARRESTARLI





di Gianni Lannes

La medicina non è una scienza, a meno che non si voglia scomodare lo scientismo o l'analfabetismo funzionale. In punta di diritto, questa deriva totalitaria (legge 119/2017) imposta da Washington all’Italia, ed avallata dalle massime autorità dello Stato tricolore senza uno straccio di base scientifica a sostegno di una crisi sanitaria inesistente (come certificato dall’OMS), può essere disinnescata con una semplice ordinanza motivata di un sindaco. Infatti, il primo cittadino è la massima autorità sanitaria a livello locale: se ha qualche ragionevole dubbio è ancora meglio; insomma, questione di buon senso.

VENETO A RISCHIO!



16.9.17

BAMBINI: PROPRIETA' PRIVATA?



di Gianni Lannes


Di chi sono i figli? Indubbiamente non sono oggetti o merci, tantomeno cavie a buon mercato da annichilire con vaccinazioni multiple, forzate, coercitive e di massa. I pargoli sono forse cose dello Stato tricolore, corrotto, eterodiretto e telecomandato dall'estero? Qualcuno per caso ha chiesto a neonati, bambini, fanciulli e adolescenti sani se sono tutti d'accordo a farsi iniettare tanti vaccini?


7.9.17

VACCINI: ZAIA INDIETRO TUTTA?


di Gianni Lannes

Come mai una mera lettera dei ministri Lorenzin e Fedeli ha colpito il presidente della regione Veneto? 


VACCINOPOLI: IL DELIRIO DI RENZI



di Gianni Lannes



In televisione c’è Renzi sempre più sfacciatamente orwelliano che, da un palco non so dove né quando, dice: "Chi pretende che i vaccini fanno il business dell'industria farmaceutica mente perché loro guadagnano con le malattie, non con i vaccini".

riferimenti:




VACCINI: INIEZIONI LETALI


di Gianni Lannes

Il governo italiano sta eseguendo un mandato internazionale (ordini) datato 29 settembre 2014, che in Italia non si è mai discusso prima.

Il 90 per cento dei vaccini e delle medicine servono per abbassare le difese immunitarie degli esseri umani ed in particolare dei bambini, in modo da indurre dipendenza, in modo da avere gente sempre "malata" e che quindi per tutta la vita consumerà farmaci. Così le multinazionali farmaceutiche lucrano sulla vita e i medici uniti ai politicanti incassano le briciole.

Due righe per far notare l'omogeneità stilistica dei fanatici della siringhetta: 1) solo i titolati possono discutere 2) se un titolato ne discute, ma in disaccordo, è ignorante e quindi va espulso 3) se un non titolato parla degli interessi economici è complottista quindi 4) chi dubita è paranoico 5) chi dubita è pericoloso 6) chi dubita è ridicolo 7) chi dubita è fascista (ossimoro).

IN UMBRIA UN LABORATORIO DI ZANZARE TARGATE BILL GATES








SCIACALLAGGIO SU UNA BIMBA DI 4 ANNI

ADRIATICO: I MINISTRI AUTORIZZANO LA RAPINA DI IDROCARBURI!





di Gianni Lannes

Anche in Australia brindano allo scempio dell'Italia per strappare oro nero di pessima qualità dal nostro mare, con rischi incalcolabili e ricadute negative sul piano ecologico, sanitario ed economico della Puglia. I ministri Galletti e Franceschini ancora una volta hanno regalato il via libera ad una multinazionale straniera (dopo le regalìe alla Spectrum, ora hanno beneficiato la Global Petroleum Limited) con tanto di decreto firmato il 31 agosto 2017, per cercare idrocarburi nel basso Adriatico, infischiandosene dei danni ambientali. Il presidente della Regione Michele Emiliano del partito democratico che fa? Tace? Forse è ancora in vacanza, oppure è già in letargo?

PERTINI CONTRO LE SCIE BELLICHE




di Gianni Lannes

Ieri ero nel Gargano, in mare, per l'esplorazione subacquea di alcune grotte. La giornata era meravigliosamente radiosa, il cielo terso, di un azzurro straordinario e naturale. Purtroppo nel giro di alcune ore, alcuni velivoli a bassa quota hanno rilasciato strane scie ed il cielo si è oscurato fino a diventare plumbeo. Cosa accade? Hanno fatto impazzire il clima per finalità di dominio totalitario del genere umano. E quale migliore laboratorio a cielo "aperto" se non la colonia anglo-americana italiana? Infatti, prove alla mano, sistematicamente dal 2002 l'Italia è stata trasformata sempre più in una camera a gas, grazie anche all'accordo segreto (alla voce "cambiamenti climatici") siglato da Berlusconi a Genova con Bush nel luglio dell'anno 2001, durante la mattanza dei pacifisti.